Negli Emirati Arabi il 5 febbraio sarà festivo per chi va alla Messa del Papa

0

Lo annuncia il ministero delle Risorse Umane e dell’Emiratizzazione degli Emirati Arabi Uniti, che Papa Francesco, primo Pontefice nella storia, visiterà dal 3 al 5 febbraio. Nel Paese i cattolici sono circa 1 milione, ma solo 135mila, quelli che può accogliere lo Zayed Sports City Stadium di Abu Dhabi, potranno partecipare alla Messa papale

Il ministero delle Risorse Umane e dell’Emiratizzazione degli Emirati Arabi Uniti, ha annunciato ieri che martedì 5 febbraio 2019 sarà considerato giorno festivo per i dipendenti del settore privato muniti dei permessi per partecipare alla Messa papale che si svolgerà dalle 10.30 nello Zayed Sports City Stadium ad Abu Dhabi, durante la visita di Papa Francesco nel paese arabo, dal 3 al 5 febbraio. Il ministero sottolinea “la costante dedizione degli Emirati Arabi Uniti per facilitare il dialogo interreligioso”, in questo che è anche stato dichiarato l’Anno della Tolleranza.

Biglietti distribuiti per sorteggio dalle parrocchie
Secondo le stime del Vicariato Apostolico dell’Arabia Meridionale (AVOSA), negli Emirati Arabi Uniti vive 1 milione di cattolici, ma per la Messa di martedì verranno distribuiti solo 135.000 biglietti, numero che corrisponde alla capienza massima dello stadio. Quindi molte persone non potranno partecipare. Per garantire una distribuzione equa dei biglietti, è stato effettuato un sorteggio tra chi ne ha fatto richiesta e, in alcuni casi, potrà accedere alla Messa del Papa un solo membro per famiglia.

Anche 4 ore di fila per chiedere un biglietto
Ottenere il biglietto per la Messa richiede pazienza, determinazione e impegno. “C’era già una lunga fila verso le 16.30, anche se la distribuzione dei biglietti è iniziata alle 18” racconta Lucy Pascua, volontaria della parrocchia di St Mary a Dubai. “Entro venerdì – spiega – distribuiremo circa 36.000 biglietti”. “Sono stata qui ieri per prendere il mio biglietto, e ho fatto 4 ore di fila – spiega Lovely Medina, 28enne di origine filippina, ad Arab News – ora sono tornata con mio marito, e speriamo di poter avere un biglietto anche per lui “. “Sono negli Emirati Arabi Uniti da cinque anni – aggiunge – ma non sono mai stata ad Abu Dhabi. Ora ci vado e vedrò il Papa”.

Le testimonianze di immigrati dalle Filippine e dall’India
Bipin dall’India, dichiara che non si aspettava di ottenere tre biglietti, uno per ogni membro della sua famiglia. “Non avrò mai più questa opportunità nella mia vita – commenta raggiante – quindi sono davvero felice, soprattutto di poter partecipare con mia moglie e il bambino”. Francesco è stato invitato negli Emirati Arabi Uniti, primo pontefice a visitare il Paese, dallo sceicco Mohamed bin Zayed Al Nahyan, principe ereditario di Abu Dhabi e vice comandante supremo delle Forze Armate.

Fonte: Vatican News

No comments