KENYA – Vescovi contro campagna vaccini antitetanici: c’è il rischio sterilità

0

I vescovi del Kenya hanno espresso forti perplessità su una campagna nazionale di vaccinazioni antitetaniche lanciata dal Ministero della Sanità e destinata alle donne di età compresa tra i 19 e i 49 anni. La campagna ha preso il via ieri in 60 distretti nel nord del Paese dove, a detta delle autorità sanitarie, si è riscontrato un alto tasso di mortalità materna e neonatale causato dal tetano.
Secondo la Conferenza episcopale tuttavia il vaccino utilizzato, il Tetanus Toxoid (TT) conterrebbe un ormone, il b-HCG che, se iniettato in donne non in gravidanza, provocherebbe una sterilità permanente. Il timore quindi è che dietro all’iniziativa si nasconda una campagna di sterilizzazione di massa. In questo senso – riferisce l’agenzia Cisa – si è espresso il presidente della Commissione Salute della Conferenza episcopale keniana mons. Paul Kariuki Njiru il quale chiede al Governo di Nairobi di dare più informazioni al pubblico sul vaccino e sulla campagna, sottolineando che la dignità della vita umana deve essere una priorità.
In particolare, afferma la nota, le autorità sanitarie dovrebbero chiarire se esiste un’epidemia di tetano in Kenya , e in caso affermativo, perché non è stata dichiarata; perché la campagna di vaccinazioni riguarda solo donne in età fertile e perché il tetano avrebbe una priorità su altre malattie mortali nel Paese.
Nella nota si lamenta anche il mancato coinvolgimento nel programma della Chiesa che pure è uno dei principali erogatori di servizi sanitari nel Paese. “In assenza di informazioni adeguate – avvertono i vescovi – la Chiesa non esiterà a sollevare le sue osservazioni morali su questioni che riguardano la vita umana”.
Le autorità sanitarie keniote, da parte loro, respingono i sospetti dei vescovi, ricordando che il tetano materno e neonatale è una malattia che, secondo l’OMS, ha ucciso nel 2010 58mila madri e neonati. Il responsabile del servizio vaccinazione del Ministero della Sanità ha comunque annunciato che incontrerà i responsabili della Chiesa per spiegare l’importanza del vaccino. (

Fonte: Radio Vaticana

No comments