In Iraq ritrovate due fosse comuni con 70 corpi di yazidi uccisi dall’Is

0

I peshmerga curdi, che avanzano nel nord-ovest dell’Iraq, hanno strappato agli jihadisti dello Stato islamico la città di Shingal, nelle cui vicinanze hanno scoperto due fosse comuni con 70 corpi.

Le vittime ritrovate nelle fosse comuni sono yazidi, la minoranza religiosa massacrata dall’Is. In Iraq sarebbe stato, intanto, inviato uno squadrone di 60 teste di cuoio britanniche del Sas con lo scopo di uccidere Jihadi John , autore delle decapitazioni degli ostaggi occidentali diffuse in video dall’Is. Si tratterebbe di Abdel-Majed Abdel Bary, 24 anni, londinese. Ma la violenza non si ferma all’Iraq.

Uccisi dall’Is 100 stranieri che cercavano di tornare a casa Nel nord della Siria l’Is ha giustiziato un uomo accusato di aver lavorato come spia per la Coalizione internazionale e il Financial Times scrive che gli jihadisti sunniti hanno ucciso 100 stranieri che stavano cercando di tornare a casa, dopo essersi uniti a loro per combattere in Siria. Nel nord della penisola egiziana invece 6 jihadisti dello Stato del Sinai, che ha giurato fedeltà allo Stato islamico, sono rimasti uccisi in scontri con le forze di sicurezza.

Arriva poi la notizia che l’Is ha un sito internet registrato con dominio italiano. Lo fa sapere il vicepresidente del Copasir Giuseppe Esposito spiegando che il portale è di proprietà di un polacco residente in Germania.

Fonte: Radio Vaticana

No comments