Il video del Papa per la pace tra le Coree: “Sforzi pazienti” per superare la divisione

0

Papa Francesco ricorda in un videomessaggio il primo anniversario della firma della Dichiarazione di Panmunjon “per la pace, la prosperità e l’unificazione della Penisola Coreana”, il 27 aprile 2018, augurandosi che “un futuro basato sull’unità, sul dialogo e sulla solidarietà fraterna sia realmente possibile”

Ad un anno dallo storico incontro tra il leader nordcoreano Kim Jong-un e il presidente della Corea del Sud Moon Jae-in, nel villaggio di Panmunjon, sul confine tra i due stati, Papa Francesco, in un videomessaggio, porge il suo saluto cordiale, ricordando la “Dichiarazione per la pace, la prosperità e l’unificazione della Penisola Coreana” firmata nella Casa della pace, dove venne siglato anche l’armistizio del 1953 che pose fine alla Guerra di Corea.
Possa questa celebrazione offrire a tutti la speranza che un futuro basato sull’unità, sul dialogo e sulla solidarietà fraterna sia realmente possibile. Attraverso sforzi pazienti e perseveranti, la ricerca dell’armonia e della concordia può superare la divisione e la contrapposizione.

La preghiera per “una nuova era di pace per tutti i coreani”
Francesco conclude il suo messaggio che una preghiera, affinché “questo anniversario della Dichiarazione di Panmunjom possa portare a una nuova era di pace per tutti i coreani. E invoca su tutti gli abitanti della Penisola “l’abbondanza delle divine benedizioni”.

Quella stretta di mano sulla linea di confine
IL 27 aprile 2018, dopo aver varcato per la prima volta il confine tra le due Coree, Kim Jong-un invitò Moon Jae-in ad attraversare anche lui la linea di demarcazione. Dopodiché i due capi di stato, nella dichiarazione congiunta, annunciarono l’obiettivo di una completa denuclearizzazione della penisola coreana. Durante il summit, la sorella del leader nordcoreano, Kim Yo-jong, che aveva già incontrato il presidente della Corea del Sud durante la cerimonia di apertura delle Olimpiadi Invernali di Pyeongchangn, dichiarò che sarebbe stato “necessario accelerare l’unificazione delle due Coree”.

No comments