Il titolare della politica estera degli Stati Uniti con il cardinale Segretario di Stato Vaticano

0

Un colloquio di 45 minuti, in un “clima di rispetto” e “cordiale”, durante il quale è stato possibile presentare le rispettive posizioni sulla Cina e parlare di alcuni dei conflitti che insanguinano il mondo. Il Segretario di Stato americano Pompeo è arrivato in Vaticano la mattina di giovedì 1 ottobre per incontrare il cardinale Pietro Parolin e il suo omologo, l’arcivescovo Gallagher, “ministro degli Esteri” della Santa Sede.
Rispondendo alle domande dei giornalisti, il direttore della Sala Stampa della Santa Sede Matteo Bruni ha detto: “Nel corso dei colloqui di questa mattina tra il Segretario di Stato degli Stati Uniti d’America, Michael Richard Pompeo, e il Segretario di Stato di Sua Santità, Sua Eminenza il Cardinale Pietro Parolin, accompagnato da Sua Eccellenza Mons. Richard Gallagher, Segretario per i Rapporti con gli Stati, le parti hanno presentato le rispettive posizioni riguardo i rapporti con la Repubblica Popolare Cinese, in un clima di rispetto, disteso e cordiale. Si è parlato, inoltre, di alcune zone di conflitto e di crisi, particolarmente il Caucaso, il Medio Oriente e il Mediterraneo Orientale. L’incontro è durato circa 45 minuti”.
Com’è noto, nelle ultime settimane alcune affermazioni del Segretario di Stato Pompeo contrarie all’Accordo Provvisorio firmato due anni fa dalla Santa Sede e dalla Repubblica Popolare Cinese avevano provocato discussioni sui media. La Santa Sede, come ha ripetutamente dichiarato il cardinale Parolin, è intenzionata a proporre il rinnovo dell’accordo ancora in forma provvisoria, sottolineandone il carattere genuinamente pastorale, finalizzato soltanto a far sì che i vescovi cinesi siano in piena comunione con il Successore di Pietro.
Fonte e immagini: Vatican News

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: