Giornata mondiale dell’acqua. Il Papa: “È un diritto di tutti”

0

Si celebra oggi la Giornata mondiale dell’acqua. Un bene vitale per l’umanità e per il pianeta intero, sempre più al centro di interessi privati e geopolitici, che rischiano di innescare conflitti a livello mondiale. Lo ha ricordato anche il Papa il 24 febbraio scorso, in Vaticano, durante un forum sulla gestione dell’acqua.

L’acqua è un diritto, è un bene che appartiene a tutti, eppure in tanti, in troppi, non hanno accesso a fonti idriche pulite. Secondo fonti Onu, mille bambini perdono la vita ogni giorno a causa di malattie collegate all’acqua, milioni di persone consumano acqua inquinata, altre muoiono di sete. Il Papa lancia un forte monito:
“Io mi chiedo se in mezzo a questa terza guerra mondiale a pezzetti che stiamo vivendo non siamo in cammino verso la grande guerra mondiale per l’acqua… Ancora non è tardi – sottolinea – ma è urgente prendere coscienza del bisogno di acqua e del suo valore essenziale per il bene dell’umanità”.

“E’ doloroso – afferma ancora il Papa – vedere quando in una legislazione di un paese o di un gruppo di paesi non si considera l’acqua come un diritto umano, ancora più doloroso quando si cancella ciò che c’era scritto lì e si nega questo diritto umano. È un problema che riguarda tutti e fa sì che la nostra Casa comune sopporti tanta miseria e reclami soluzioni effettive, davvero capaci di superare egoismi che impediscono l’attuazione di questo diritto vitale per tutti gli esseri umani”.
Papa Francesco invita ad “unire tutte le nostre voci in una stessa causa” per ascoltare “il grido del fratello” che ha sete, perché ogni Stato garantisca “l’accesso universale all’acqua sicura e di qualità”.

“Con il nostro ‘poco’ – conclude – contribuiremo a far sì che la nostra casa comune sia più abitabile e più solidale, una casa dove nessuno venga scartato né escluso, ma dove tutti godiamo dei beni necessari per vivere e crescere in dignità”.

Fonte: Radio Vaticana

No comments