Gerusalemme – Scontri sulla Spianata delle Moschee

0

Si riaccende la tensione sulla Spianata delle Moschee a Gerusalemme, chiusa e poi riaperta con scontri fra polizia e palestinesi mentre un gruppo di attivisti israeliani di estrema destra era in attesa di accedere al sito. Due palestinesi sono rimasti feriti, uno dei quali in modo grave dopo essere stato colpito da una pallottola di gomma, scrive il sito di Haaretz.
Tutto è cominciato – riferisce l’Adn-Kronos – quando un gruppo di attivisti israeliani di estrema destra si è presentato all’ingresso per i visitatori della Spianata, terzo luogo santo dell’Islam ma anche sito dove un tempo si ergevano i due templi ebraici citati dalla Bibbia, chiamato dagli ebrei Monte del Tempio. Gli israeliani volevano pregare per la guarigione di Yehuda Glick, gravemente ferito in un agguato palestinese la settimana scorsa. Glick è uno dei leader del movimento per permettere anche agli ebrei pregare sul Monte del Tempio in contrasto con lo status quo in vigore.
Appena le porte del cancello per i vistatori sono state aperte, decine di manifestanti palestinesi con il volto coperto hanno iniziato a lanciare sassi e petardi. E’ allora intervenuta la polizia israeliana, mentre i manifestanti si rifugiavano nella moschea di al Aqsa, dalla quale, riferiscono i media israeliani, hanno continuato a lanciare pietre e petardi. Intanto è stato bloccato all’ingresso del sito ad un gruppo di deputati arabo israeliani. Dopo l’intervento della polizia è stato permesso l’accesso agli attivisti israeliani. Il sito è stato inizialmente chiuso ai fedeli musulmani e poi riaperto.
Questa mattina intanto, un palestinese è stato abbattuto dalla polizia a Gerusalemme dopo che aveva travolto con un furgoncino un gruppo di pedoni, uccidendone uno, ed era poi sceso armato di una sbarra di ferro. Il palestinese, riferisce il sito Ynetnews, è stato identificato come un esponente di Hamas, residente a Shaufat, un quartiere di Gerusalemme est. Fra le persone investite vi sono cinque feriti, due dei quali gravi.
L’attacco è avvenuto presso la Tomba di Simeone il Giusto a Gerusalemme est, alla fermata della ferrovia leggera. Già il 22 ottobre un altro palestinese aveva investito un gruppo d’israeliani alla fermata della ferrovia leggera, uccidendo una bimba di tre mesi. (R.P.)

Fonte: Radio Vaticana

No comments