Francesco: “Chi toglie il lavoro fa un peccato gravissimo”

0

Stamane all’udienza generale del Papa, in Piazza San Pietro, erano presenti anche un centinaio dipendenti di Sky Italia. A loro Francesco ha rivolto “un pensiero speciale”.

“Auspico che la loro situazione lavorativa possa trovare una rapida soluzione, nel rispetto dei diritti di tutti, specialmente delle famiglie”.

Sono infatti 570 i dipendenti del gruppo Televisivo – che fa capo alla corporation 21first Century Fox della famiglia del noto imprenditore australiano Rupert Murdoch, che ha attività nell’intero Pianeta – ad essere coinvolti in un discutibile piano di riorganizzazione di Sky Italia. Così ha sottolineato Francesco:
“Il lavoro ci dà dignità e i responsabili dei popoli, i dirigenti, hanno l’obbligo di fare di tutto perché ogni uomo e ogni donna possa lavorare e così avere la fronte alta, guardare in faccia gli altri, con dignità”.
Il caso di Sky Italia sta sollevando polemiche in difesa dei lavoratori colpiti dai provvedimenti ma anche suscitando una riflessione sulla legittimità di tagli e trasferimenti in un’azienda che vanta allo stato attuale utili superiori alle medie precedenti:
“Chi, per manovre economiche, per fare negoziati non del tutto chiari, chiude fabbriche, chiude imprese lavorative e toglie il lavoro agli uomini, questa persona fa un peccato gravissimo”.

No comments